LA GINNASTICA RITMICA REGIONALE PARLA BRESCIANO

La “Prova regionale Aics” di ginnastica ritmica che si è svolta a Capriolo ha rappresentato davvero una splendida “prima volta” per la nostra provincia.

Un successo che ha saputo andare al di là delle più rosee previsioni della vigilia e che, proprio per questo merita di essere analizzato più da vicino per metterne in evidenza le “colonne” salienti.

In questo senso sono soprattutto due gli aspetti ai quali spetta di essere posti al centro dell’attenzione.

Da una parte, infatti, si pone l’ottimo lavoro organizzativo della Polisportiva Capriolese, che, complice il prezioso apporto dello staff tecnico guidato da Romina Laurito, è riuscita a fare in modo che anche il più piccolo particolare sia andato nel migliore dei modi.

Dall’altra, a livello più strettamente agonistico, la competizione regionale si è trasformata in una vera e propria cavalcata trionfale per le atlete bresciane, che sono riuscite a conquistare un bottino che parla da solo.

In effetti, se solo si considera la presenza a Capriolo di oltre 350 ginnaste, il medagliere delle portacolori della nostra provincia basta per comprendere la supremazia che il movimento targato Brescia è riuscito ad esercitare. Sommando i risultati ottenuti da Viktoria Brescia, Nemesi Calcinato, Light Blue, Il Giglio Villa Carina e, naturalmente, Polisportiva Capriolese, passando attraverso le diverse categorie, si parla di ben 51 medaglie d’oro, 20 d’argento e 8 di bronzo.

Alla “Prova Regionale Aics” non è mancata nemmeno una bellissima “chicca”.

Una sorpresa emozionante che è stata offerta da una giovane di grande talento come Alice Taglietti della Nemesi Calcinato che si è esibita fuori gara.

Un autentico spettacolo, che ha messo in mostra il meglio del repertorio della ginnasta che fa parte della Nazionale Juniores e che, proprio grazie a queste qualità, difenderà i colori dell’Italia all’imminente Campionato Europeo 2022.    

Facebook

TI POTREBBE INTERESSARE

Tesseramento AICS

2021/2022
2021-22